martedì 4 dicembre 2012

Le sartine

Alzi la mano chi ha una nonna, 
una mamma, una zia che sa cucire 
e che, quando eravate piccole, 
ha provato ad insegnarvi a prendere in mano ago e filo.

Forse quasi tutte.

Ricordo il fascino misterioso del cestino da cucito delle mie nonne:


piccoli curatissimi scomparti 
dove ordinatamente dimoravano rocchetti, fili, aghi, metro, gessetto, 
forbicine (quelle buone, che non devono essere usate per la carta!) 
l'infila-ago e l'anello per cucire, l'uovo per rammendare i calzini e gli immancabili occhiali




Ho voluto omaggiare questo ricordo 
e ho raccolto un po' di quegli oggetti in un quadretto (anzi due)
per ricreare l'atmosfera di allora e  
per non lasciare i miei tesori chiusi in un cassetto













lo trovo ideale per una craft room.

Nonna non aveva una craft room,
lei cuciva in cucina perchè c'era la televisione,
E di certo non si perdeva le telenovelas dei fantastici pomeriggi di rete 4!

6 commenti:

  1. Bellissimo, complimenti!
    Bb

    RispondiElimina
  2. Che bei ricordi...delle nonne e quante telenovelas ho guardato insieme a lei!Mi sono iscritta tra le tue followers complimenti per il bel banchetto che hai allestito!A me tocca sabato spero mi vada bene!Baci
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. telenovelas, cucito, biscotti e camino acceso! quanti pomeriggi!
      in bocca al lupo per sabato

      Elimina
  3. Molto raffinato e di Buon gusto, e poi le creazioni fatte con gli oggetti della memoria hanno sempre un fascino inimitabile.

    Antonella

    RispondiElimina
  4. bellissimo post! da una cresciuta con le due nonne e la mamma sarta non potevo che emozionarmi! grazie di cuore!

    RispondiElimina